Perché viaggiare ci rende felici e ne sentiamo il bisogno?

"Viaggiare".

Una parola che raccoglie in sé tante sfumature, che in un modo o nell’altro riguardano ciascuno di noi.

Un concetto, un’azione, una passione, una vocazione e per alcuni una dipendenza, ma per molti viaggiare rappresenta una pausa, un importante e meritato riposo dagli impegni e dallo stress.

 

Quanti di noi attendono con ansia le vacanze per staccare un po’ da tutto ciò che è la vita di tutti i giorni.

Insomma, spesso i viaggi, che siano al mare o in montagna e a prescindere dalle stagioni, sono un modo efficace di alleggerire le preoccupazioni, i problemi e le ansie.

A volte viaggiare si presenta infatti come la miglior cura per risolvere problemi di carattere psicologico, e rappresenta inoltre un’ottima opportunità per arricchire il proprio bagaglio di esperienze ed emozioni.


Ma da dove viene questa necessità di staccare da tutto e di buttarsi in un’avventura?

perché viaggiare ci rende felici

Cambiare, si sa, non è sempre semplice. In molti casi, al contrario, è addirittura traumatico.

 

perché viaggiarePer questo molte persone preferiscono e scelgono la loro zona di comfort, dove restano per gran parte della loro esistenza, dove posseggono sicurezze, garanzie, tranquillità in una routine della vita sempre uguale.

 

Per molte persone, in ogni caso, dopo periodi più o meno lunghi di routine e lavoro arriva il momento di una pausa, l’esigenza di cambiare qualcosa, di dimenticare quelli che per molti sono i confini di una gabbia.

 

Principalmente è questo il motivo per cui ognuno di noi sente quel bisogno di novità e avventura, un vuoto che viene riempito, molte volte, viaggiando.

 

 

E nello specifico quali sono le motivazioni possibili che spingono qualcuno ad intraprendere un viaggio?

 

- Motivazioni psicologiche in generale, come il bisogno di prendersi del tempo per sé stessi, di riposarsi, di rilassarsi e di dedicarsi alla propria persona per schiarirsi le idee e allo stesso tempo prendersi cura di sé. Sono motivazioni molto personali e soggettive, legate alle esigenze e desideri.

 

- Ragioni legate alla fuga, al bisogno di scappare e di abbandonare eventuali situazioni pesanti e difficili da affrontare, come la rottura da relazioni, lutti, crisi e vari tipi di difficoltà.

 

- Motivazioni ambientali, come l’interesse per i luoghi incontaminati, la natura, o il bisogno di respirare una nuova aria, più pulita. In alcuni casi è proprio il voler vivere a contatto con il pianeta senza tecnologie e agevolazioni ciò che fa muovere le persone che intraprendono questi viaggi.

 

- Ragioni esplorative: chiunque voglia fare nuove esperienze, provare emozioni, scoprire culture, tradizioni e posti nuovi e decida di intraprendere un viaggio all’insegna della scoperta.

 

- Motivazioni interpersonali e relazionali, come il bisogno di creare amicizie, conoscere persone nuove, incontrare un possibile partner o, nel caso in cui il viaggio fosse condiviso, di rafforzare i legami con i compagni di viaggio.

 

- Ragioni legate alla cultura, alla voglia di imparare, studiare e in linea di massima di arricchire il proprio bagaglio culturale.

 

- Motivazioni di status, ovvero la voglia di partecipare agli stessi progetti delle persone appartenenti ad uno stesso stato sociale, la voglia di esibire la propria ricchezza o di fare esperienze comuni ad altri.

 

- Ragioni fisiologiche, che includono la ricerca di nuove terapie, di carattere sia medico che estetico, ma anche del benessere fisico e del piacere generale trovati all’interno di culture molto diverse dalla nostra. 

Quando viaggiamo la scelta dell'Hotel è fondamentale


scegliere il giusto hotel
Qualunque sia il motivo che spinge una persona a cambiare, a spostarsi e viaggiare seguendo il proprio istinto e la propria felicità, è tuttavia fondamentale organizzarsi per tempo e scegliere solo i migliori hotels, o quantomeno, degli hotels che rispondano alle esigenze igieniche e personali di un individuo.

È infatti bene rivolgersi a strutture che si applichino nel soddisfare i bisogni dell’ospite, coccolarlo e renderlo felice della propria vacanza.

 

 

 

perché si deve viaggiareSe una persona decide di viaggiare per staccare dallo stress quotidiano, infatti, è molto importante che possa rilassarsi completamente, per concentrarsi solo su sé stessa e sul proprio benessere.

 

Per questo gli hotels scelti dovranno essere in grado di offrire molti comfort, camere pulite, curate e ben igienizzate e adatte sia ai bambini che agli animali. Tutte queste attenzioni non solo renderanno la vacanza davvero perfetta, ma scongiureranno anche il rischio che insorgano malattie, allergie o problemi di salute che potenzialmente rovinerebbero il viaggio.

Perché si deve viaggiare!

In conclusione, se ti sei mai chiesto perché viaggiare ci rende felici o perché ne sentiamo così tanto la necessità, la risposta risiede semplicemente in ognuno di noi, nelle abitudini che abbiamo e nelle nostre preferenze.

Scoprire posti nuovi, staccare da tutto, lasciarsi indietro lo stress e i problemi, correre all’avventura e provare nuove esperienze sia in ambito culturale che interpersonale può rivelarsi un vero toccasana, il segreto per ritrovare la felicità nei periodi difficili.

Insomma, per molti spostarsi, che sia a piedi, in macchina, in aereo o in nave, può essere forse l’unica vera medicina efficace contro la tristezza e la scontentezza.